Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_pretoria

Italia- Sudafrica Aerospazio 2017

Data:

05/12/2017


Italia- Sudafrica Aerospazio 2017

Approfondire la reciproca conoscenza. Con questo obiettivo si e' tenuto a Pretoria il 4 e 5 dicembre l'evento di "matchmaking" sull'aerospazio organizzato dall'Ambasciata d'Italia a Pretoria in collaborazione con il National Aerospace Centre (NAC) sudafricano, la Gauteng Growth and Development Agency (GGDA), la Commercial Aviation Manufacturing Association of South Africa (CAMASA) e l'Agenzia ICE di Johannesburg. Due giorni in cui i rappresentanti di cluster e agenzie di sviluppo di cinque Regioni (Lazio Innova e DTA per il Lazio, DASS Sardegna, ANSER per l'Emilia-Romagna, DTA Puglia e il Centro Estero per l’Internazionalizzazione del Piemonte), di centri di ricerca come l'Agenzia Spaziale Italiana e l'Istituto Nazionale di Astrofisica, università' e aziende, hanno potuto illustrare ai potenziali partner sudafricani le eccellenze dell'industria e della ricerca italiane nel settore aerospaziale. Oltre ottanta rappresentanti di agenzie di sviluppo, centri di ricerca, associazioni di categoria e aziende sudafricane hanno cosi' potuto apprezzare il livello e le dimensioni dell'industria e della ricerca italiane in questo settore: con 200.000 posti di lavoro lungo tutta la catena del valore, un turnover di oltre 15 miliardi di Euro e oltre 1,5 miliardi investiti in ricerca e sviluppo, il settore aerospaziale italiano e’ settimo al mondo. I rappresentanti sudafricani, allo stesso tempo, hanno potuto far comprendere alle controparti italiane le potenzialità' di un'industria rilevante in Sudafrica che sicuramente potrebbe beneficiare da collaborazioni con un partner come l'Italia. “Abbiamo messo insieme le nostre forze e le nostre competenze - ha affermato in apertura dell’evento l’Ambasciatore d’Italia Pier Giovanni Donnici - per creare opportunita’ nell’interesse dei nostri due Paesi e delle rispettive parti interessate: le associazioni di categoria, le PMI, le universita’, gli istituti di ricerca, le istituzioni pubbliche e i nostri Governi”.

La prima giornata e' stata dedicata a una conferenza articolata in quattro sessioni. Nella prima sessione si e' affrontato il tema della tecnologia e dei progetti spaziali, da quelli satellitari all'esplorazione dello spazio all'osservazione della Terra. La seconda sessione e' stata dedicata allo sviluppo dei distretti dell'industria aerospaziale, un tema di grande interesse e nel quale l'Italia può' vantare una lunga esperienza. I grandi progetti sono stati il tema della terza sessione mentre la quarta e' stata dedicata a manifattura e materiali avanzati e i partecipanti hanno potuto discutere delle nuove frontiere della ricerca applicata, dall'Industria 4.0 alle tecnologie per i test non distruttivi. Nel corso della seconda giornata si sono tenuti oltre 80 incontri testa a testa tra le aziende, le agenzie, le universita’ e i centri di ricerca, seguiti da due visite presso stabilimenti industriali sudafricani.


325