Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_pretoria

Workshop sulla Protezione e Promozione di Indicazioni Geografiche (IG).

Data:

20/11/2017


Workshop sulla Protezione e Promozione di Indicazioni Geografiche (IG).


 img 6183r


L'Ambasciata d'Italia in Sud Africa, in collaborazione con la Delegazione dell'Unione Europea in Sud Africa, Wesgro (Agenzia di Promozione del Turismo, del Commercio e degli Investimenti di Citta' del Capo e della regione del Western Cape) e il Ministero sudafricano del Commercio e dell'Industria, ha ospitato oggi un seminario sulla protezione e promozione delle indicazioni geografiche (IG).

L'obiettivo del workshop è quello di creare consapevolezza sui benefici che possono derivare da una protezione e un uso efficaci delle indicazioni geografiche sia in Sudafrica che nell'UE per lo sviluppo di economie su scala ridotta, locali e rurali, in particolare nel settore agro-alimentare, e per migliorare le opportunità di esportazione e incrementare i flussi commerciali internazionali.

L'Ambasciatore d'Italia Pier Giovanni Donnici ha sottolineato: "gli uguali benefici per il Sud Africa e l'Italia - entrambi esportatori di prodotti agro-alimentari rinomati per la loro qualità e tradizione - di promozione e rafforzamento del sistema GI. Le Indicazioni geografiche favoriscono i consumatori, che sono cosi' più informati su ciò che comprano, stimolano le nostre economie, difendono i nostri produttori dalle imitazioni e preservano le nostre tradizioni rurali".

Tim Harris, CEO di Wesgro, ha dichiarato: "Sfruttare il valore dei sistemi di IG può avere benefici significativi per lo sviluppo rurale a Cape Town e in Sud Africa. Le GI aggiungono valore ai prodotti e promuovono l'origine e il patrimonio dei prodotti. Il Sudafrica abbonda di prodotti agricoli e tradizionali unici e di alta qualità che evocano il ricco patrimonio delle diverse regioni del nostro paese".
"I sistemi IG sono un modo per catturare emozioni, attributi naturali e metodi di produzione unici che rendono speciali i nostri prodotti. Le IG possono apportare valore a una regione, non solo generando posti di lavoro e redditi supplementari per i produttori, ma anche promuovendo la regione nel suo insieme e stimolando il turismo, l'enoturismo e la gastronomia".

Massimo de Luca, della Delegazione UE in Sud Africa, ha dichiarato: "L'estensione della protezione delle IG dei prodotti sudafricani al vasto mercato dell'UE crea un'eccellente opportunità di incrementare le esportazioni verso l'UE di prodotti sudafricani di maggior valore. l'accesso è previsto per un certo numero di prodotti agroalimentari e vini destinati a favorire la crescita e ad aumentare il commercio bilaterale".

Una IG è un segno o un nome utilizzato su prodotti che hanno un'origine geografica specifica e che possiede qualità, caratteristiche o una reputazione che sono esclusivamente o essenzialmente dovute alla sua posizione geografica.

Le IG sono tipicamente utilizzate per proteggere e promuovere prodotti agricoli, vini e liquori famosi per le loro particolari qualità che sono strettamente legate ai metodi di produzione tradizionali e alle caratteristiche naturali della regione di origine.

Nell'ambito dell'accordo di partenariato economico SADC-UE (EPA), un protocollo bilaterale garantisce protezione nell'UE a 105 IG del Sud Africa - 102 IG di vino e tre IG non di vino (carne di origine Karoo, Rooibos e Honeybush) - e nei Paesi SADC parte dell'Accordo a 251 IG europee tra le quali 50 IG italiane."

 

img 5765r    img 6189r 
Ambascatore Donnici con il CEO Wesgro Tim Harris

 

 

img 5776rcr2   img 5778r
1st panel :
"International regulatory framework and enforcement of GIs"
con l'Avv. Elio De Tullio rappresentante Miparf
  2nd panel :
"GIs contribution to economic growth and rural development"
con il Prof. Filippo Arfini dell'Universita' di Parma

 

img 5782r
3rd panel :
"Developing strategies to add value and promote GIs"
con il Dott. Giampiero Penna rappresentante
certificazione Consorzio Mozzarella

 

 


323