Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_pretoria

Cooperazione scientifica Italia - Sud Africa

Data:

12/12/2016


Cooperazione scientifica Italia - Sud Africa

L’Ambasciata d'Italia a Pretoria, il Department of Science and Technology (DST) e la National Research Foundation (NRF) hanno organizzato lo scorso 7 dicembre un convegno dedicato a tutti i soggetti interessati alla collaborazione tra i due Paesi in ambito scientifico per raccogliere informazioni, idee e suggerimenti per definire il nuovo programma bilaterale e rinforzare e definire una nuova fase della futura collaborazione. Dal 2000, infatti, Sud Africa ed Italia collaborano con successo in diversi campi della ricerca tramite un programma esecutivo di collaborazione che ha finanziato numerosi progetti, inclusi scambi di ricercatori e formazione di studenti. L’attuale progetto di collaborazione bilaterale tra i due Paesi terminerà alla fine del 2017 e si è pertanto ritenuto di continuare a costruire sui successi ottenuti negli anni passati, facendo crescere ed espandendo la cooperazione.

Il convegno, tenutosi presso il Albert Luthuli Auditorium, nella Sede della National Research Foundation a Pretoria, si è rivolto ai ricercatori finanziati nell’ambito del corrente programma esecutivo di cooperazione bilaterale, ai ricercatori di nazionalità italiana, incluse le SARChI, che svolgono la loro attività professionale all’interno degli enti di ricerca e delle università sudafricane e ai ricercatori italiani e sudafricani che collaborano nell’ambito dei programmi quadro europei.

L'obiettivo è stato quello di stimolare i ricercatori affinché potessero fornire elementi utili per meglio indentificare le capacità di ricerca su cui sviluppare la collaborazione tra i due Paesi e definire gli ambiti a maggiore potenziale per costruire e rafforzare un programma di collaborazione con aree ed obiettivi strategici.

Nell'ambito dello Science Forum South Africa 2016, inoltre, l' Ambasciata d'Italia, in collaborazione con l'Ambasciata tedesca e l'Ambasciata svizzera, ha organizzato un panel dal titolo “Climate Induced Migration - Impacts on our Urban Environments”, con l'obiettivo di meglio comprendere le sfide che le migrazioni, e in particolare quelle indotte dai cambiamenti climatici, possono avere sulla stabilità e la coesione degli ambienti urbani nei Paesi di destinazione dei flussi migratori come sono quelli europei e il Sud Africa.


Luogo:

Pretoria

301