Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_pretoria

Rilancio a tutto campo delle relazioni tra Italia e Madagascar

Data:

14/10/2015


Rilancio a tutto campo delle relazioni tra Italia e Madagascar

L’Ambasciatore d’Italia Vincenzo Schioppa Narrante, in
occasione di una recente missione nel Paese, è stato ricevuto ad Antananarivo
dalla Ministro degli Affari Esteri, Signora Béatrice Atallah. L’incontro si è
svolto in un’atmosfera molto cordiale, a testimoniare l’amicizia che lega le
due Nazioni, ed è stata un’occasione importante per il rilancio delle relazioni
diplomatiche tra Italia e Madagascar, ristabilite nel novembre 2014.

Il primo successo di questo nuovo corso è senza dubbio la
partecipazione del Madagascar ad Expo Milano 2015 e la visita del Presidente
della Repubblica Hery Rajaonarimampianina per la Giornata Nazionale del
Madagascar lo scorso 13 agosto.

La presenza e gli investimenti italiani sono d’altro
canto sempre più importanti per la crescita economica del Madagascar, in
numerosi settori e soprattutto nel turismo: i 33.000 italiani che ogni anno
visitano il Paese costituiscono ormai più di un terzo dei turisti totali.

Numerose sono le iniziative che il Governo italiano
intende realizzare per favorire lo sviluppo dei rapporti economici e la
cooperazione bilaterale. Tra gli altri, l’organizzazione di una “Country
Presentation” sul Madagascar nella prima metà del 2016 e altri progetti nel
settore dell’ambiente, delle energie rinnovabili e del cambiamento climatico,
dell’educazione e della formazione professionale.

Il rappresentante italiano si è recato infine a Nosy Be, dove ha avuto
un cordiale colloquio con il Prefetto, Eddie Jean Aimé Tongazara, a cui ha
illustrato un’iniziativa sportiva, educativa e sociale per i giovani delle
comunità più sfavorite dell’isola. Si tratta del progetto di creazione del
“Centre Italien d’Activités et d’Orientation - CIAO”, che prevede una scuola di
vela, corsi di lingua italiana e di formazione per la costruzione e riparazione
di piccole imbarcazioni e per i mestieri legati al mondo degli sport nautici.
Il Centro sarà realizzato con il sostegno dell’Ambasciata, della comunità
italiana e di importanti sponsor privati.


247