This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK
ambasciata_pretoria

Madagascar. L’Italia riprende le relazioni diplomatiche

Date:

11/12/2014


Madagascar. L’Italia riprende le relazioni diplomatiche

L’Ambasciatore d’Italia in Sud Africa Vincenzo Schioppa ha presentato al nuovo Presidente del Madagascar le proprie credenziali, firmate dal Presidente Napolitano, ristabilendo cosi’ le relazioni diplomatiche ufficiali con la quarta Isola piu’ grande al mondo, “congelate” per oltre quattro anni.

Un colpo di Stato del marzo del 2009 aveva infatti trascinato il Paese in una condizione di instabilita’ politica e sociale, causando la reazione della Comunita’ internazionale, ed in particolare di USA, UE e Unione Africana, che avevano decretato pesanti sanzioni contro il regime.

Dopo un lungo periodo di transizione lo scorso gennaio hanno avuto luogo elezioni riconosciute democratiche da tutti gli osservatori internazionali, con la chiara vittoria del Presidente Hery Rajaonarimampianina e del suo partito.

Grandi possibilità di sviluppo
Il Madagascar, con oltre 23 milioni di abitanti delle più varie etnie, e con una forte presenza di cristiani cattolici, e’ un Paese di estrema povertà, che ha però grandi possibilita’ di sviluppo, dal manifatturiero alla produzione di energia pulita, dall’agricoltura ai servizi passando naturalmente per il turismo (l’Isola possiede flora e fauna uniche al mondo, una grande varietà di scenari geografici e impianti ricettivi di ottimo livello).

L’Italia e il Magadascar
L’Italia ha un’antica consuetudine di solidarieta’ e di amicizia con il popolo malgascio, con azioni di ONG ed iniziative di filantropia individuale, e nell’Isola sono attive numerose missioni religiose, che svolgono un’opera di straordinario impatto sociale. Anche la nostra Cooperazione allo Sviluppo vi ha condotto importanti interventi.

I flussi e gli investimenti turistici italiani sono in fase di notevole crescita, soprattutto verso Nossy Be, localita’ del nord coronata da un gruppo di isole di rara bellezza. Da Milano e Roma partono due charter regolari a settimana. Cominciano a svilupparsi anche altre attivita’ imprenditoriali italiane in particolare nelle energie rinnovabili e nell’agricoltura biologica.

Esprimendo al Presidente malgascio gli auguri del Presidente Napolitano e del Governo italiano per il progresso della Nazione e del popolo del Madagascar, il nostro Ambasciatore ha riaffermato la volonta’ italiana di accompagnare il cammino di sviluppo del Paese verso maggiore benessere ed equita’ sociale, e l’attenzione delle nostre aziende. Circa le eccellenti prospettive di sviluppo per gli investimenti italiani nel turismo, non ha mancato di sottolineare la necessità di sempre migliori condizioni di sicurezza anche nelle zone piu’ remote, che sono spesso le piu’ attraenti per i nostri turisti.

Il Madagascar all’Expo 2015
Con il Primo Ministro ed i piu’ rilevanti Ministri ha ricordato che la decisione del Madagascar di partecipare all’Expo 2015 a Milano e’ un segno molto apprezzato della ritrovata volonta’ del Paese di tornare ad essere parte attiva della Comunita’ internazionale, ed ha proposto che il Paese organizzi un “road show” in Italia nella seconda meta’ dl 2015 per meglio far apprezzare ai nostri imprenditori le sue notevolissime potenzialita’.



212