This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK
ambasciata_pretoria

DICHIARAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO DEL MINORE AI SENSI DEL COMMA 2 DELL'ART. 14, LEGGE 21 NOVEMBRE 1967, N. 1185.

Date:

05/29/2014



DICHIARAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO DEL MINORE AI SENSI DEL COMMA 2 DELL'ART. 14, LEGGE 21 NOVEMBRE 1967, N. 1185.

1. DICHIARAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO O MENZIONE SUL PASSAPORTO.

Qualora un minore di anni di 14 anni viaggi non accompagnato da uno dei genitori o da chi ne fa le veci, il nome della/e persona/e a cui e' affidato e' indicato in una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione al rilascio del passaporto, ai sensi dell'articolo 3, lettera a) della L. 1185/1967. Nella stessa dichiarazione gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere la menzione sul passaporto del minore o il rilascio di una attestazione, riportante i dati in essa contenuti.

Pur ritenendo preferibile la menzione sul passaporto, la scelta tra attestazione e menzione è affidata agli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria, salvo diversa indicazione, per giustificati motivi, degli uffici di cui all'art. 5 della L. 1185/1967. Ferma la necessità che sia indicato almeno un accompagnatore, e' lasciata alla valutazione degli istanti fornire il nominativo di due accompagnatori, i quali saranno tra loro alternativi.

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                         2. MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE.

La dichiarazione di accompagnamento e' presentata agli uffici di cui all'art. 5 della L. 1185/1967 dagli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria, che la sottoscrivono alla presenza del funzionario addetto.

La dichiarazione può essere anche presentata già sottoscritta, in tal caso e' necessario allegare una copia fotostatica non autenticata di un documento di identità. Deve essere autenticata la firma del genitore o del tutore cittadino di un Paese non aderente all'Unione Europea e non regolarmente residente in Italia. Si ricorda inoltre che ai sensi dell'articolo 38, commi 1 e 3 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445 le istanze alla pubblica amministrazione possono essere inoltrate anche per fax o per via telematica.

E' rimessa alla valutazione degli uffici, di cui all'art. 5 della L. 1185/1967, la decisione se eventualmente richiedere, nel superiore interesse del minore, la presenza degli esercenti la responsabilità genitoriale.

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                        3. UFFICI COMPETENTI AL RILASCIO.

In linea con quanto previsto dall'art. 7 della L. 1185/1967, l'autorità' competente a ricevere la dichiarazione e' di norma quella preposta all'ufficio o alla rappresentanza all'estero nella cui circoscrizione risiede il richiedente.

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            4. LIMITI SPAZIO-TEMPORALI.

La validità della dichiarazione e' di norma circoscritta ad un viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) fuori dal Paese di residenza del minore infraquattordicenne, con destinazione determinata.

Il termine massimo di validità della dichiarazione - entro cui devono essere ricomprese la data di partenza e la data di rientro - e' di 6 mesi, salva la possibilità per l'ufficio competente di accordare un periodo più ampio in caso di motivata richiesta (es. affidamento del minore a istituto di cura o di formazione).

La validità della dichiarazione non può comunque oltrepassare la data di scadenza del passaporto del minore.

Nel caso di viaggi che prevedono l'attraversamento di diversi Stati, spetta agli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria valutare - sulla base delle modalità del viaggio stesso - se indicare solo il Paese di destinazione finale o tutti i singoli Paesi visitati.

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               5. AFFIDAMENTO AD UN ENTE O AD UNA COMPAGNIA DI TRASPORTO.

Nel caso in cui il minore di anni 14 sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, e' rilasciata unicamente l'attestazione redatta sulla base della dichiarazione resa dagli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria.

 


196